Tu sei qui

Le competenze dell'eTutor, il tutor dei corsi e-learning

Il tutor onlineLa figura dell'eTutor è stata spesso travisata, o forse mai correttamente approfondita. Il fatto stesso che la sua funzione sia nata nei corsi in presenza ha reso difficile definirne le competenze necessarie ai i corsi in e-learning.

Infatti le differenze, finora, sono sostanziali e spesso prefigurano ruoli, capacità e funzioni diversi.

Va infatti sottolineato che il tutor online, o eTutor, è l'interfaccia primaria e interattiva della comunità virtuale di apprendimento. Una figura che per essere efficace deve essere necessariamente “unica”, una sorta di “one stop shop” o sportello unico al quale lo studente si può rivolgere per risolvere molti problemi diversi: tecnologici, amministrativi, didattici, persino di contenuto.

Intendiamoci, non stiamo sostenendo che un eTutor debba essere un “tuttologo”, non sarebbe possibile, soprattutto considerando i contesti disciplinari complessi dell’istruzione superiore. Ma il suo compito è in qualche modo quello di capire il problema che gli viene sottoposto ed agire di conseguenza rivolgendosi alla fonte del problema stesso, sollevando lo studente dal dover interfacciare più soggetti, quando possibile.

Con il tempo, ed operando nello stesso campo disciplinare, l’esperienza ci ha dimostrato che anche la competenza disciplinare dell’eTutor cresce, riuscendo sempre meglio a svolgere un compito di intermediario tra discente e docente. In alcuni campi poi, come per esempio nei corsi di lingua in e-learning, la figura dell’eTutor si confonde sempre più con quella dell’eTeacher, arrivando a dover mettere in campo competenze che sono chiaramente di conoscenza disciplinare.

Ma un ulteriore elemento che modifica il quadro del problema è che sempre più l'eTutor viene impiegato non necessariamente per corsi e-learning, ma semplicemente come mentore a distanza di situazioni di apprendimento. Famiglie, scuole, università, imprese affidano a un eTutor il compito di orientare, supportare e monitorare processi di apprendimento in cui è il Tutor stesso spesso a scegliere brevi percorsi, strumeenti e docenti che verranno messi a disposizione dei discenti per risolvere il loro percorso di apprendimento.

Il dibattito che vogliamo avviare è quindi riferito, in prima battuta, al fatto che in passato si siano individuate figure e competenze diverse per diverse figure di tutor online. Figure che oggi, nell’epoca dei social network che hanno fortemente sviluppato le potenzialità di socializzazione online, ci sembrano sempre più sfumate e sovrapposte, fino ad arrivare a pensare che la figura dell’eTutor sia unica.

Vi aspetto su questo forum per approfondire assieme le caratteristiche professionali del tutor e-learning (eTutor) e capire finalmente come formarlo alle competenze necessarie per il suo ruolo.

MGcool