Tu sei qui

Efficienti perché pubblici Organizzare il cambiamento nell’università pubblica: il caso dell’Ateneo di Ferrara

A cura di Emidia Vagnoni e Enrico Periti

Carocci Editore - 2007

ISBN 9788843043316

288 pagine

Euro 23,50

Da tempo l’intera pubblica amministrazione è percepita come inefficiente, luogo dove i "nullafacenti" – per riprendere un termine al centro del recente dibattito – sono accettati, tanto da uniformare stili e prassi verso il basso. Ma nella pubblica amministrazione si trovano anche competenze professionali di altissimo profilo: l’Università di Ferrara si è data il compito di favorirne lo sviluppo e di avviare e governare un processo di cambiamento fondato su tale patrimonio. Essa ha individuato una strada originale che viene qui raccontata per consentire all’intero sistema universitario una riflessione in merito all’efficienza. Il caso dell’Ateneo di Ferrara, già presentato nel corso del Forum della Pubblica Amministrazione (Roma, 21-25 maggio 2007), porta fatti, e quindi prove, a sostegno della tesi secondo cui pubblico può essere efficiente e produttivo, a volte anche più del privato. Questo è il senso del progetto “Efficienti perché pubblici” qui illustrato: efficienti proprio perché motivati da un pubblico interesse, perché continuamente sotto l’attenzione pubblica, perché orgogliosi di lavorare in una amministrazione pubblica.