Tu sei qui

I corsi MOOC, grandi quantità di dati e qualità dell'istruzione

Grandi masse di dati per eLearningQuando si va a conferenze educative di buon livello, come Online Educa Belin, si incontrano persone che sanno che - nella maggior parte dei casi - l'attuale modo di formare gli studenti non funziona. Si possono anche vedere molti esempi di buone pratiche che sono ... diffuse in modo non uniforme in tutto il mondo, ma che possiamo considerare ancora casi eccezionali. Molte presentazioni sono basate su tali singoli casi. Questi vengono proposti come esempi, spesso difficili da seguire perchè il processo di apprendimento è estremamente personale e le regole generali sono difficili da scegliere e trasferire in un ambiente diverso. Si prova quindi a sperimentare diversi fattori, per avere successo in ambienti differenti, ma è molto difficile, anzi impossibile, seguirli tutti assieme.

di Jolanta Galecka , Esperta di istruzione al Young Digital Planet (dic 2013)

 

Ci sono molte tendenze già descritte e "scientificizzate". Tuttavia, quando si proietta su di loro l'estrema complessità della psicologia umana, non si sa mai cosa scegliere e mescolare assieme, per ottenere un Analisi dei dati MOOCintruglio veramente efficace di ciò che funziona meglio per l’apprendimento con una certa utenza. Così continuiamo a creare singole storie di successo e proviamo poi a generalizzarle.

Ora c'è un nuovo approccio: poiché la somma di diverse storie non fornisce un unico quadro di dati, tutte le riforme e le evoluzioni dell'istruzione e si sono basate per lo più su intuizioni. Ma ora non più. Il settore dell'istruzione dispone ora di grandi scenari di dati relativi ai corsi e ci stiamo finalmente rendendo conto che l'educazione è - di fatto - un prodotto, che deve essere analizzato e verificato come qualsiasi altra soluzione commerciale.

Questa affermazione può sembrare spietata, ma quando ci si pensa attentamente, ci si rende conto che può effettivamente essere una buona cosa. I prodotti, tutti i prodotti, hanno bisogno di una certa qualità per avere successo. Almeno questa è una convinzione che cerco ancora di portare avanti. Molti genitori e studenti devono combattere con le tasse nelle università o lezioni presso scuole private, ma qualcuno ha mai provato ad alzarsi durante una lezione per chiedere una qualità migliore? Beh, questo sarebbe complicato. Che dire di autorità e rispetto, che dire delle regole sociali?

Ma la mia domanda è: chi è responsabile quando mio figlio a scuola si annoia a morte? Da chi posso andare per non sprecare il tempo dei miei figli? Cosa si può fare quando i miei figli trascorrono molte ore a scuola senza imparare nulla, tranne forse alcune abilità sociali, e quindi ho bisogno di mandarlo a lezione privata a pagamento o devo fare io genitore a casa il lavoro per mio conto? Riesco a vedere la rabbia crescente tra i genitori, ma finora la maggioranza non sa quello di cui realmente i loro bambini hanno bisogno. Non lo sanno perché non hanno la possibilità, o il tempo, o i mezzi per venire a conferenze come OEB.

Gli scenari con grandi masse di dati sono estremamente controversi perché regolano l'argomento basandosi, appunto, sulle masse. E le masse sono raramente un buon indicatore di qualità. E poi tutto dipende dal modo in cui i dati sono raccolti, utilizzati e verificati. Come dice qualcuno: ci sono piccole bugie, grandi bugie… e statistiche.

I corsi MOOC sono stati fortemente criticati perché non raggiungono gli obiettivi prefissati portando l’istruzione a chi veramente ne ha bisogno. Ma è anche vero che grazie a loro molte persone possono usufruire di una istruzione di alta qualità che non avrebbero altrimenti avuto. E anche da queste situazioni derivano grandi masse di dati. Oltre l'80 % degli utenti hanno già un diploma e spesso hanno un lavoro a tempo indeterminato (anche se la parola “indeterminato” non ha più una luce così positiva come era solita avere; ci si aspetta quasi che uno debba cambiare lavoro ogni momento, da qui la necessità di formazione supplementare).

Istogramma dati MOOC Duke University Febbraio 2013Beh, forse è per questo che hanno sentito parlare dei corsi MOOC. Spesso sanno anche come studiare e quindi possono beneficiare di corsi on-line. Ma questo tipo di educazione costituisce una minaccia per coloro che non sono in grado di “insegnare a se stessi”. Persino un ottimo corso MOOC non sarà in grado di competere con un professore davvero bravo. Ma che dire di uno cattivo?
Così qui torniamo alla qualità dell'istruzione.

Grandi masse di dati ci possono dare elementi per creare regole di base sulla responsabilità. Integrate con le neuroscienze potrebbe rappresentare una occasione per gli studenti. Ma in termini di responsabilità la gente di solito desidera che siano gli altri ad averla, non se stessi. È difficile assumersi le responsabilità. È anche difficile insegnarla. La mancanza di responsabilità è - a mio parere - il problema più grande al momento nel processo dell’educazione. I giovani non si assumono la responsabilità per la loro istruzione. Gli insegnanti spesso danno informazioni e impostano le condizioni per acquisirla, ma i compiti sono per lo più di routine e la verifica è standardizzata. C'è poco spazio per la creatività e il pensiero critico, che sono le parole più comuni in ogni conferenza sull’istruzione.

Master Tutor on line

Diventa un Tutor Online, sviluppa nuova professionalità per intraprendere il mestiere del tutor online, apri nuove possibilità di lavoro al tuo futuro nei diversi contesti della rete.

Università Telematica Pegaso

Copyright © Online Educa Berlin

Articoli e immagini tratti da materiale con Copyright © di Online Educa Berlin

Redazione di Valerio Giacomantonio

Abbonati (gratis) ad iGeL

Perchè abbonarsi ad iGeL

iGeL Il Giornale dell'eLearning è disponibile per tutti sul web, per sua politica.

Abbonandoti ad iGeL però godrai di alcuni vantaggi:

  • sarai inserito nell'indirizzario permanente al quale viene inviata la newsletter ad ogni uscita del giornale
  • potrai scaricare ogni numero della rivista o singoli articoli in formato PDF
  • avrai accesso all'area commenti dove per ogni articolo potrai inserire il tuo commento, partecipando ad un dibattito specializzato
  • avrai accesso al forum generale di discussione, al quale partecipano nomi di rilevo del settore eLearning

Per abbonarti clicca qui "Crea nuovo profilo"