Tu sei qui

Piattaforme e strumenti di e-learning

Oggi ci sono sul mercato molte piattaforme di e-learning, alcune molto costose, altre molto semplici da usare. In qualche caso le piattaforme di e-learning vengono confuse con "siti web" dedicati all'uso formativo. Le nostre piattaforme nascono da una lunga esperienza nel settore e inglobano un know-how formativo che deriva da anni di erogazione di formazione online. Noi stessi siamo i primi e più esigenti utenti delle nostre piattaforme dalle quali pretendiamo ogni giorno qualche cosa in più. In genere ogni piattaforma è adeguata ad un modello formativo e non può coprire tutte le esigenze, non è così nel nostro caso. Abbiamo puntato ad uno sviluppo ampiamente modulare e siamo in grado oggi di offrire ampie possibilità di configurazione ed ampliamento dei servizi. Da attività altamente automatizzate a comunità virtuali che apprendono cooperando, passando attraverso tutti i mix del "blended" e dell'e-learning.

Pegasus, un cavallo alato

 

Pegasus LMS® 5.7.0

Funzionalità della piattaforma di eLearning.

Le filosofie dell'interfaccia

Tre sono le filosofie attualmente applicate alle interfacce delle nostre piattaforme di e-learning:

  • interfaccia web-like: si giustificano per la loro semplicità, dinamicità, per l'ampia diffusione che ha ormai il web nelle abitudini dei suoi naviganti. Non va tuttavia dimenticato che fruire di un corso online è un'attività molto differente dalla navigazione in un sito. Quest'ultima infatti è condotta al fine della ricerca di informazioni e servizi, su pagine di siti che si rinnovano continuamente ed in cui è dominante il contenuto. Una piattaforma di e-learning presenta ambienti virtuali per i quali si ripassa decine se non centinaia di volte, in cui l'informazione presente è quasi sempre pleonastica o lo divine dopo le prime visite. Troviamo esempi in piattaforme distribuite sul mercato (www.omniacom.org); (www.learningobject.info).
  • interfaccia figurativa: garantisce una riconoscibilità immediata degli ambienti e delle loro funzioni, basate sulla potenza dell'immagine che estende il significato delle interfacce ad icone, come ormai anche gli ambienti informatici hanno ampiamente dimostrato. Richiedono una elaborazione accurata dell'interfaccia ed uno stile che si addica all'organizzazione, risultano comunque assai più efficaci e rapide nel favorire quel minimo addestramento di cui ogni utente di una ambiente nuovo ha bisogno.
  • interfaccia immersiva: è particolarmente rappresentativa di un ambiente virtuale che si basa totalmente sulla possibilità di animare e rendere interattiva l'immagine sul web, fino a costruire ambienti 3D dedicati a particolari usi in settori tecnici, scientifici, dello studio e dell'intrattenimento. L'approccio immersivo può essere blando, gestendo solo alcune parti di interazione ed animazione, o può essere integrato con un ambiente totalmente 3D. In quest'ultimo caso le tecnologie attuali potrebbero non essere ancora del tutto efficienti e faorire solo un'attività di studio e sviluppo.