Tu sei qui

EnerLab® - Intelligent Energy Living Lab

Il modello EnerLab®: un Laboratorio Sociale Interattivo

EnerLab® è un laboratorio virtuale per l'uso intelligente dell'energia e lo sviluppo sostenibile, progettato da Wbt.it dal 2009, con lo scopo di promuovere un ambiente sociale interattivo di apprendimento (living lab) a partire da una integrazione ragionata di esperienze e di elementi di monitoraggio ambientale, documentati e consultabili, che consentono di compiere un percorso di sensibilizzazione e presa di conoscenza attraverso i quattro pilasti principali della sostenibilità climatica e ambientale:

  • Il risparmio delle fonti energetiche fossili
  • Lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili
  • Il recupero efficiente delle risorse (L’adozione delle risorse più adeguate/efficienti nella vita di ogni giorno)
  • Il riciclaggio efficace dei rifiuti

Lo sviluppo della sensibilità e consapevolezza a queste quattro problematiche è perseguita con due obiettivi di fondo:

  • Da un lato promuovere la cultura dello sviluppo sostenibile tramite un’attività di divulgazione soprattutto fra quelle popolazioni che più di altre hanno la necessità di un utilizzo oculato delle risorse perché meno disponibili.
  • Dall’altro costruire un prototipo di laboratorio di studio dell’ambiente e dei suoi parametri per fornire criteri documentati di decisione rispetto alle scelte “intelligenti” di uso dell’energia.

EnerLab® integra al suo interno diverse tecnologie dell'ICT (Information and Communication Technology) legate allo sviluppo della conoscenza:

  • un sito informativo sul progetto e sulle diverse forme di RES impiegabili;
  • una social network per la partecipazione condivisa e lo scambio di opinioni
  • un living lab per la progettazione negoziata tra gruppi delle soluzioni energetiche e ambientali
  • un sistema di eLearning con materiali didattici multimediali dedicati alle tematiche dell'ambiente e delle fonti rinnovabili

Learning object sviluppati (tematiche)

L'ambiente e lo sviluppo, il comfort ambientale, la sostenibilità, la conoscenza delle caratteristiche e del comportamento dei materiali, il processo edilizio, efficienza ecologica nella produzione e nell’uso dei materiali da costruzione.

Il living laboratory

La componente distintiva di un Living Lab è la capacità di "convocare" attorno ad un “tavolo virtuale” gli stakeholder dei diversi soggetti interessati alle tematiche da trattare, nel nostro caso l'ambiente ed il risparmio energetico, per progettare assieme soluzioni condivisibili e negoziate. Università, centri di ricerca, ma anche organizzazioni degli utenti finali, amministrazioni pubbliche e intermediatori come camere di commercio e agenzie territoriali, in grado di contribuire allo sviluppo efficace di soluzioni consapevoli. All'origine i living lab erano stati pensati come ambienti "solo reali", dove tutta l'interazione e la verifica si svolgeva grazie alla presenza ed al rapporto diretto tra le persone. E tuttavia nel contesto della nostra società tecnologica questo paradigma si è fortemente evoluto. La disponibilità continua delle ICT ha fatto sì che molti processi integrassero in modo naturale l'interazione reale con quella virtuale. Per questo il nostro progetto EnerLab®, senza nulla voler togliere alla potenza del rapporto tra persone reali, sta studiando i migliori supporti per ambienti virtuali efficaci.

Il modello EnerLab® (ELL) si presenta con diverse linee funzionali:

  • Un ambiente virtuale che garantisca una efficiente interazione online a diversi gruppi organizzati tale da consentire una progettazione negoziata e decisioni condivise;
  • Un laboratorio di studio delle problematiche basato sull’osservazione di dati raccolti e su modelli validati di buone pratiche;
  • Gruppi di studiosi specializzati nella ricerca di soluzioni per l’ambiente in grado di disegnare e proporre soluzioni reali, condivisibili dalle diverse componenti in gioco;
  • Una comunità vasta ed eterogenea interessata a studiare, in modo partecipato, i territori, le esigenze degli abitanti ed i loro fabbisogni energetici e ambientali, i loro comportamenti;
  • Un continuo lavoro di confronto con il mondo, le politiche, gli obiettivi proposti, le soluzioni già applicate e le loro ricadute, gli strumenti utilizzati in altri contesti, progetti, LL.

In sostanza questa definizione mette in evidenza che il nostro laboratorio è “anche” sociale, ma non solo sociale. Il termine “sociale” aggiunto alla forma italiana di Living Lab = Laboratorio Sociale Interattivo sottolinea che EnerLab vuole con i suoi strumenti contribuire a studiare soluzioni negoziate e sostenibili da approfondire, dibattere e validare nella comunità di pratiche che esprime posizioni differenti e spesso in contrasto. Il termine sociale quindi riguarda anche la "mediazione" sociale che nel LL avviene. La definizione che viene data oggi di Living Lab è molto generica perché gli stessi LL hanno caratteristiche spesso molto differenti fra loro. Tuttavia più che riferirsi a definizioni teoriche EnerLab vuole dare un contributo a questo dibattito sottolineando con la struttura che si è data e le azioni che gestisce un modello che ritiene proprio ed efficace. La nostra concezione di Living Lab (LL) nasce nel contesto di studio delle scienze applicate all’ambiente. Ma per potersi considerare tale, per poter essere un vero living laboratory, deve riuscire ad integrare diverse componenti. In questo scenario EnerLab si presenta come un vero laboratorio interattivo operante online. Un laboratorio a disposizione dei tecnici dei territori coinvolti, ma anche delle scuole, delle associazioni, delle imprese e delle amministrazioni pubbliche, per aggiornarsi in modo scientifico sui fenomeni e potersi “esercitare” nel progettare, o contribuire a progettare, soluzioni ambientali efficaci e condivise.