Tu sei qui

COMUNICAZIONE E PROCESSI DI FORMAZIONE:

Indice

Introduzione, di Daria Coppolae Paola Nicolini pag.

Parte Prima: Comunicazione

1. La comunicazione: definizioni, teorie e modelli, di Daria Coppola

2. Comunicazione, enunciazione e polifonia, di Giovanni Manetti

3. Strategie comunicative nella costruzione delle relazioni, di Gianna Bassi Ardy

4. L’inganno nella comunicazione pubblicitaria. Frammenti giuridici di un processo alla verità, di Alessandra Di Lauro

5. Come comunicano le organizzazioni: il caso dell’Università di Pisa, di Stefania Milella

6. Comunicazione e coaching in azienda, di Anna Emanuela Tangolo

7. La comunicazione nella pubblica ammnistrazione: un progetto per l’usabilità dei siti web, di Pierfrancesco Foglia, Cosimo Antonio Prete, Michele Zanda

8. Le parole difficili. La comunicazione in ambito sanitario, di Daria Coppola

Parte Seconda: Formazione

9. La formazione: definizioni, teorie e modelli, di Paola Nicolinie Tamara Lapucci

10. Nel cielo di Mercurio. Formazione comunicativa, sfere e oggetti, di Stefano Adami

11. “Oggi facciamo un contratto e poi lo firmiamo”. La comunicazione didattica che favorisce l’autonomia, di Rossana Matteucci

12. L’uso del Portfolio nella formazione iniziale degli insegnanti, di Joanne Spataro

13. Un modello di eLearning per un corso universitario, di Marcello Giacomantonio

14. La negoziazione nei processi formativi: il senso e le caratteristiche, di Paola Nicolini, Chiara Moroni, Tamara Lapucci

15. L’uso di Tablet-PC per l’apprendimento individuale in ambiente universitario wireless, di Stefano Giordano e Gregorio Procissi

Introduzione

di Daria Coppolae Paola Nicolini

Il volume nasce da un lavoro interdisciplinare su Comunicazione e Formazione e si propone di sviluppare i numerosi e problematici aspetti di questi due importanti processi da prospettive di studio diverse e complementari. Entrambi i termini, comunicazione e formazione, presentano una marcata polisemia e questo è il motivo per cui sono molte e differenti non solo le voci che hanno contribuito a realizzare il lavoro nel suo insieme, ma anche le competenze rappresentate e gli approcci teorici adottati. Le Autrici e gli Autori, per la maggior parte docenti universitari, hanno infatti inteso offrire una panoramica ampia dei diversi modelli di comunicazione e delle loro possibili applicazioni in differenti ambiti disciplinari, da quello linguistico e semiotico a quello glottodidattico, da quello psicologico e sanitario a quello sociale, da quello giuridico a quello informatico; la stessa prospettiva a largo raggio caratterizza anche la parte dedicata alla formazione, che spazia dalle definizioni alle esperienze e ai modelli applicativi, sia in contesti in presenza che nei processi on line.

 

Il volume comprende perciò due parti. La prima, dedicata alla Comunicazione, offre un quadro d’insieme del processo comunicativo nei suoi molteplici aspetti: dopo aver passato in rassegna le diverse teorie, i modelli e le definizioni di comunicazione (Coppola), ci si sofferma, attraverso un’analisi di tipo semiotico, su uno dei suoi fenomeni centrali, l’enunciazione (Manetti); quindi, in una prospettiva psicologica, si confrontano le strategie di norma utilizzate negli interscambi quotidiani con quelle ritenute più efficaci nella conduzione dei rapporti interpersonali (Bassi Ardy); successivamente si analizzano alcuni aspetti della comunicazione pubblicitaria (Di Lauro), di quella delle organizzazioni (Milella) e della pubblica amministrazione (Prete, Foglia, Zanda), di quella aziendale (Tangolo), con esempi concreti di esperienze, anche di coaching, e di progetti che utilizzano le nuove tecnologie e il web. Questa parte si conclude con una riflessione sulla comunicazione in momenti molto particolari del ciclo della vita (ad esempio, quando ci si trova ad affrontare un lutto e a doverlo comunicare), che mostra uno spaccato dei processi comunicativi in ambito sanitario e dell’interazione medico-paziente (Coppola). La seconda parte, precipuamente dedicata alla Formazione, affronta questo complesso tema ponendolo anche in relazione con le problematiche inerenti alla comunicazione in ambito educativo e didattico: dopo una panoramica introduttiva sui concetti basilari e le diverse variabili e componenti (Nicolini, Lapucci), ci si sofferma sul rapporto tra formazione e comunicazione (Adami); segue una descrizione delle strategie comunicative utilizzate nei corsi e-learning (Giacomantonio) sulla quale si innesta un’analisi delle strategie di negoziazione che caratterizzano gli interscambi on line tra studenti (Nicolini, Moroni, Lapucci). Nei tre ultimi capitoli, di carattere più propriamente didattico, si propongono tecniche e strumenti atti a favorire l’apprendimento autonomo: dal contratto stipulato con gli studenti di alcuni corsi di italiano L2, tenendo conto delle teorie psicologiche dell’AT (Matteucci), al Portfolio, utilizzato nella formazione dei futuri docenti di lingue (Spataro), al Tablet PC, sperimentato con successo in alcuni corsi accademici di ingegneria informatica e delle telecomunicazioni (Giordano, Procissi). La prospettiva teorico-pratica e interdisciplinare degli studi, la sostanziale omogeneità degli obiettivi, gli esempi e le indicazioni pratiche rendono questo volume un utile testo di riferimento per un’ampia gamma di lettori che, per motivi di studio o professionali o anche personali, sono interessati a una visione estesa dei processi comunicativi e dei loro risvolti formativi.